Zerfaliu

Cultura, tradizioni, sapori

mobile

Archivio notizie 2007

stampa crea pdf invia il link
Notizie aggiornate
Archivio notizie 2008
Zerfaliu. Insieme per Natale 200730 dicembre 2007 - Insieme per...Natale. Un'intensa emozione. Due parole che descrivono la serata di ieri, quando le ragazze del corpo di ballo sono salite sul palco. Nonostante le paure dell'esordio, hanno saputo dare il meglio di sé, in una esibizione spettacolare. Le canzoni, interpretate superbamente, si sono alternate con momenti di danza e riflessioni sulla pace. I Zerfaliesi non si sono fatti pregare, e hanno risposto alla grande con la loro partecipazione e generosità.
fotoGallery fotografica Zooomr / Flickr
videoVideofilmato piedi nudi



Cori polifonici a Zerfaliu26 dicembre 2007 - Concerto di Natale. Grande successo di pubblico per la I edizione del concerto di Natale. La chiesa parrocchiale si è rivelata troppo piccola per il numero di persone giunte a Zerfaliu. Presenti il presidente della Provincia Pasquale Onida, il consigliere regionale Antonio Biancu e il vicesindaco Fabio Chillemi. La manifestazione è stata aperta dal coro Santa Susanna di Busachi, diretta dal maestro Gianni Puddu. Si sono succeduti sul presbiterio i cori polifonici di Paulilatino, Ruinas e del Rimedio, diretti rispettivamente da Antonio Mellai, Gianni Puddu e Alessio Carrus. E' poi stato il turno del coro parrocchiale di Zerfaliu, con due canti della moderna liturgia natalizia. In chiusura ha cantato il coro polifonico di Zerfaliu, organizzatore della serata, diretto anch'esso da Giannu Puddu.



17 dicembre 2007 - Black-out a Zerfaliu. A partire dalla 12.10 è cessata improvvisamente l'erogazione dell'energia elettrica. In basa a quanto si apprende dall'ANSA, il guasto non è soltanto locale, ma riguarda buona parte del nord-Sardegna. La causa sarebbe da ricondurre ad un dannaggiamento delle linee dell'alta tensione, forse causato dal maltempo. Alle 14.30 è tornata l'energia elettrica a Zerfaliu, ma non sono da escludere ulteriori interruzioni.

Il palloncino arrivato dalla Francia a Zerfaliu13 dicembre 2007 - In volo senza ali dalla Francia a Zerfaliu. Il vento di maestrale imperversa da secoli sull'isola sarda. Ne danno testimonianza i tanti alberi secolari piegati dal vento. Ma questa volta il vento è andato ben oltre.
Il 7 e l'8 dicembre 2007 si è tenuta in Francia la raccolta fondi Telethon, per la ricerca contro il cancro. Varie manifestazioni di contorno sono state organizzate per promuovere le donazioni, come Il lungo viaggio del palloncinola distribuzione ai bambini di palloncini con impresso il numero di telefono da comporre. I palloncini, con il nome del bambino e della località, sono poi stati liberati in cielo.
Cosa centra tutto questo con Zerfaliu? Sembrerà incredibile, ma uno di questi palloncini è atterrato in un giardino di Zerfaliu. Il biglietto è ancora integro, e reca come mittente "Badi Chimene", di "Marie de Aubord". Una semplice ricerca su google maps è si scopre che la località si trova in Provenza, a circa 560 km in linea d'aria da Zerfaliu. Un bel viaggio, per un fragile palloncino.


13 dicembre 2007 - Rimborso spese viaggio e Borse di studio. Dal 18 al 20 dicembre sarà possibile riscuotere le somma presso lo sportello di Zerfaliu del Banco di Sardegna.

Il palazzo comunale di Zerfaliu 8 dicembre 2007 - Il comune di Zerfaliu assume di 14 operai generici. E'richiesto l'assolvimento della scuola dell'obbligo. Le mansioni lavorative hanno ad oggetto la pulizia delle aree pubbliche, il ripristino della segnaletica verticale ed orizzontale, la manutenzione e cura del verde pubblico urbano e la manutenzione ordinaria del patrimonio boschivo, secondo previsioni del progetto approvato con Delibera Giunta Comunale del Comune di Zerfaliu. I criteri e le modalità della selezione possono essere consultati sul sito di Sardegna Lavoro.

6 dicembre 2007. I vaccini anti-influenzali verranno effettuati domani, dalle 9.30.

giovedì 29 novembre 2007 - Servizio di ascolto e consulenza psicopedagogico. Il Comune di Zerfaliu ha attivato il servizio di ascolto e consulenza psicopedagogico, al quale possono rivolgersi genitori e ragazzi, nonché gli adulti in generale. Il servizio è disponibile ogni giovedì, dalle 16.00 alle 19.00.

mercoledì 14 novembre 2007 - Da domani notte Raidue e Retequattro vanno in digitale. E' fissato per giovedì 15 novembre 2007 lo switch-off sardo dei due canali nazionali. Dopo la provincia di Cagliari, anche Zerfaliu e la provincia oristanese sarà coinvolta dalla sperimentazione, insieme a gran parte dell'Isola. Raidue e Retequattro non saranno più visibili in analogico. Sarà necessario acquistare un decoder per il digitale terrestre, per il quale è previsto un contributo statale di 70 euro, valevole per un solo apparecchio. Chi dispone di più televisori, dovrà pagare prezzo pieno per gli altri decoder. E' infatti necessario un decoder per ogni singolo televisore.
Retequattro sarà spenta al termine del film "L'erba di Grace", alle 02.00 di notte. Non è ancora noto l'orario di spegnimento di Raidue.


lunedì 5 novembre 2007 - Zerfaliu unisce le forze con gli altri comuni del Tirso. E' appena nata l'associazione intercomunale "Bassa valle del Tirso", composta dai comuni di Zerfaliu, Siamaggiore, Solarussa, Simaxis, Ollastra, Siamanna, Siapiccia, Villanova Truschedu e Allai. I nove comuni della bassa valle del Tirso si propongono di gestire in comuni i servizi di polizia urbana, assistenza sociale e lo sportello unico per le attività produttive. La collaborazione garantirà un considerevole risparmio di risorse ai comuni interessati, nonché un coordinamento nella tutela del territorio e nella organizzazione urbanistica.
mappaMappa dell'associazione dei comuni


Mons.Ignazio Sanna a Zerfaliuhttp://www.flickr.com/photos/15699718@N03/1740903425/mercoledì 24 ottobre 2007 - Visita di mons. Sanna. Con viva partecipazione la comunità parrocchiale di Zerfaliu ha accolto l'arcivescovo di Oristano, mons. Ignazio Sanna, che mercoledì 25 ottobre ha presieduto la celebrazione eucaristica. Un'occasione per visitare per la prima volta il nuovo parroco, don Antonio Muscas, al cui ingresso mons. Sanna non aveva potuto presenziare.
A nome della parrocchia, Rosanna Musu ha ringraziato l'arcivescovo per il dono del nuovo parroco, giunto a pochi mesi dall'improvvisa scomparsa di don Virgilio Zancudi, e don Antonio per il gravoso impegno assunto, offrendo la più piena collaborazione della comunità nella sua attività. A sua volta, il sindaco Pinuccio Chelo ha avuto parole di elogio per le qualità umane di don Antonio, sempre attento alle problematiche sociali.
Il parroco ha colto l'occasione per rimarcare il proprio impegno di corresponsabilità ecclesiale, assunto nella piccola parrocchia di Zerfaliu nel quadro del grande progetto pastorale diocesano di mons. Sanna, sintetizzato nella sua prima lettera pastorale "Guardiamo sopra il sole".Un impegno che dovrà far fronte alle difficoltà economiche in cui versa la parrocchia, compensate però dalle notevoli risorse umane." abilita flash per vedere il filmato Nutro una grande fiducia su un futuro migliore di Zerfaliu", ha concluso don Antonio, "auguro un progresso economico, civile culturale e spirituale fissando lo sguardo sopra il sole".
L'arcivescovo Ignazio Sanna ha ringraziato don Antonio per aver accolto il suo incarico, e ha messo in luce come Zerfaliu, come le altre parrocchie, fa parte della grande famiglia diocesana. Una collaborazione interparrocchiale messa in atto a Zerfaliu con l'unità pastorale San Gregorio, che unisce tre parrocchie, una rettoria e una casa di riposo. "Le parrocchie devono collaborare" ha precisato mons. Ignazio, "e qui abbiamo una unità pastorale, dove si vive uno stesso spirito, una collaborazione, una condivisione degli ideali".
Gallery (su Flickr)
Gallery (Su Picasa)
Videogallery


abilita flash per vedere il filmatodomenica 21 ottobre 2007 - Cinquantesimo della scuola materna parrocchiale. 50 anni orsono vedeva la luce l'asilo parrocchiale di Zerfaliu. Da allora generazioni di bambini hanno frequentato la scuola materna, accolti con amore materno dalle Suore salesiane oblate del Sacro Cuore. Quei bambini, cresciuti e diventati oggi genitori e nonni, hanno partecipato alla celebrazione per il cinquantesimo della scuola materna, dove hanno incontrato le loro vecchie maestre.
Erano presenti quasi tutte. Da suor Carmelina e suor Adriana, le prime ad essere giunte a Zerfaliu, a suor Pia e suor Francesca, che oggi curano la prima educazione dei piccoli zerfaliesi. La madre generale della congregazione, Suor Carmelina Francesca Mosca, ha ricordato la diffidenza e la curiosità delle prime suore nei confronti della Sardegna, poi superate conLa santa messa spirito missionario. Un ringraziamento particolare è stato rivolto a don Giuseppe Melis, fondatore dell'asilo, assente alla celebrazione per motivi di salute. Hanno invece concelebrato due degli ex parroci, don Ignazio Serra e don Salvatore Perra, insieme all'attuale parroco e presidente della scuola materna don Antonio Muscas, il quale ha ricordato la convenzione che lega la parrocchia e le suore salesiane. Il sindaco Pinuccio Chelo si è fatto portavoce dell'affetto della comunità zerfaliese nei loro confronti, seguito dagli ex allievi Rita Delogu, Nerina Puddu e Consuelo. Subito dopo la celebrazione, il sindaco ha inaugurato una targa commemorativa sulla facciata dell'asilo.

Videogallery
Fotogallery


Il convento di Sant'Antonio di Cagliarisabato 20 ottobre 2007 - Due zerfaliesi tra le personalità di spicco dei cappuccini sardi. Grazie alla cortese collaborazione di Padre Giorgio Contini, è tornata alla luce la biografia di due sacerdoti zerfaliesi di cui si era persa memoria in paese. (continua)


mercoledì 10 ottobre 2007 - Servizio pasti a domicilio. Il servizio sarà prossimamente attivato dal Comune di Zerfaliu; il termine per la domanda è il 30 ottobre 2007.

martedì 9 ottobre 2007 - 11.215,50 euro contro la povertà estrema. E' questa la cifra destinata ai poveri di Zerfaliu, con il cofinanziamento regionale. Sono previsti due livelli di intervento. Il primo consiste in un sostegno alle persone in condizioni di grave indigenza, con l'erogazione di non più di 250 euro al mese fino a un anno. Il secondo è un aiuto ai senza fissa dimora, riservato ai comuni con più di 25.000 abitanti o associati a livello distrettuale.
pdfConsulta la delibera della Giunta regionale

La festa de is Assottiusgiovedì 4 ottobre 2007 - A Zerfaliu aumentano gli stranieri. Lo rivelano i dati pubblicati dall'ISTAT nei giorni scorsi. Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2006 i cittadini stranieri residenti a Zerfaliu sono passati da 3 a 7 unità. Tutte donne, per lo più dell'Europa dell'est: sono rappresentate Polonia, Ungheria, Bulgaria, Romania, Finlandia e Germania. Una sola extracomunitaria, proveniente dalla Repubblica Dominicana, ha scelto Zerfaliu come propria residenza.
Più consistente la comunità straniera nei vicini paesi di Siamaggiore, Solarussa e Paulilatino, con 12 residenti. A Ollastra e Simaxis si registrano rispettivamente 2 e 6 stranieri, mentre a Villanova Truschedu la popolazione risulta composta totalmente di cittadini italiani.
Nel capoluogo Oristano l'incremento è del 2% (da 298 a 307). La comunità più numerosa è quella cinese (85), seguita dai Senegalesi (31) e dai Romeni (24).


venerdì 28 settembre 2007 - Borse di studio 2006/2007. L'avviso pubblico recentemente pubblicato indica criteri e modalità di assegnazione delle borse di studio per l'anno scolastico 2006/2007. Il termine per presentare la domanda è il 10 ottobre 2007. Possono partecipare all'assegnazione gli studenti delle scuole medie inferiori che abbiano conseguito la valutazione minima finale di "buono", e gli studenti delle superiori che vantano una media di voti non inferiore a 7 (senza computare i voti di religione, educazione fisica e condotta). Esclusi dal beneficio coloro che hanno conseguito la maturità, oppure hanno cambiato corso di studio, presentano debiti formativi, sono ripetenti, usufruiscono già di altre borse di studio o superano il reddito massimo ISEE di 20.000 euro. I moduli per la domanda, disponibili in comune e biblioteca, dovranno essere corredati di certificato ISEE, certificato scolastico attestante la votazione e certificato di frequenza dell'anno scolastico 2007/2008.
E' stato pubblicato anche l'avviso pubblico per il rimborso delle spese di istruzione 206/2007. La domanda deve essere presentata entro il 10 ottobre 2007, corredata di certificazione delle spese sostenute e di certificato ISEE valido. La spesa minima sostenuta è di 52,00 euro, il reddito massimo ISEE di14.650 euro.
Per il rimborso dei libri di testo 2007/2008 il termine è fissato invece per il 31 ottobre. Il reddito massimo ISEE è anche in questo caso di 14.650 euro. Occorre allegare alla domanda la certificazione delle spese sostenute e una certificazione ISEE valida.


venerdì 21 settembre 2007 - Da oggi il giornalino comunale può essere scaricato dal sito. Online la copia di agosto 2007.


calciogiovedì 20 settembre 2007- Niente calcio a Zerfaliu. Per il secondo anno consecutivo, nessuna squadra del paese si è iscritta al campionato di terza categoria. Una vera disdetta, se si considera che tutti i paesi vicini vi partecipano. Risultano regolarmente iscritte la 4 mori Siamaggiore, la GS Ollastra e NGS Paulese, mentre il Solarussa 95 partecipa al campionato di seconda categoria.
frecciaVota il sondaggio sul forum


scuolamartedì 11 settembre 2007 - Rimborsi spese viaggio. Come di consueto, in concomitanza con l'apertura delle scuole, è stato avviato il procedimento per il rimborso delle spese viaggio, relative all'anno scolastico appena trascorso. La domanda si potrà presentare dall'11 settembre fino al 1 ottobre, ed è subordinata a due requisiti. Il reddito, calcolato in base ai coefficienti ISEE, non deve essere superiore a 14.465 euro. Inoltre occorre aver usufruito per i viaggi dei servizi pubblici di trasporto. I viaggi privati sono rimborsabili solo in caso di carenza di collegamenti pubblici. In questo caso l'indennità è pari a 1/5 del prezzo della benzina moltiplicato per il numero di chilometri e il numero di giorni di frequenza. La domanda deve essere corredata di certificazione ISEE, certificato di frequenza e documentazione comprovante le spese sostenute.


lunedì 10 settembre 2007 - Tornano sui banchi gli studenti Zerfaliesi. E' fissata per lunedì 17 settembre l'apertura delle scuole in Sardegna, ma alcuni istituti hanno anticipato la ripresa delle lezioni. Ad esempio, il Liceo Scientifico di Oristano riprenderà giovedì 13 settembre, le industriali il 14. La scuola media di Zerfaliu riaprirà i battenti venerdì 14 (orario 8.30-11.30), le elementari il 18 (8.30-12.30, le prime classi entreranno un'ora dopo). L'ultimo giorno di scuola sarà il 10 giugno 2008.
Ecco il calendario delle festività. Da segnalare che i consigli d'istituto possono scegliere due giorni supplementari.

Da a Festività
Giovedì 01 Novembre 2007 Tutti i Santi
Venerdì 02 Novembre 2007 Ricorrenza dei Defunti
Sabato 8 Dicembre 2007 Immacolata Concezione
da Domenica 23 Dicembre 2007 a Sabato 05 Gennaio 2008 Vacanze natalizie
Domenica 6 Gennaio 2008 Epifania
Martedì 5 Febbraio 2008 Martedì grasso
Mercoledì 13 febbraio 2008 Santo Patrono Sant'Archelao
(scuole oristanesi)
da Giovedì 20 Marzo 2008 a Martedì 25 Marzo 2008 Vacanze Pasquali
Venerdì 25 Aprile 2008 Anniversario della Liberazione
Lunedì 28 Aprile 2008 Sa Die de sa Sardigna
Giovedì 01 Maggio 2008 Festa del Lavoro
Lunedì 02 Giugno 2008 Festa nazionale della Repubblica




Il coro di Zerfaliu, al Santuario del rimedio (09-09-2007)domenica 9 settembre 2007 - messa al Santuario del Rimedio. Discreto afflusso di parrocchiani zerfaliesi al Santuario, ove eccezionalmente è stata affidata al parroco don Antonio Muscas. la messa conclusiva delle celebrazioni in onore della Madonna del Rimedio. Il concomitante matrimonio non ha frenato i fedeli, né tantonomeno la carenza di parcheggi, che ha costretto i presenti a sistemare l'auto nella vicina Donigala Fenughedu. Presenti anche il sindaco di Zerfaliu Pinuccio Chelo e l'assessore all'urbanistica Simone Crobu. La messa è stata allietata dal canto del coro parrocchiale di Zerfaliu.


7 settembre 2007 - A un passo dalla tragedia. Un treno, che sfreccia ad alta velocità. Le sbarre inspiegabilmente alzate. L'inconsapevole automobilista, travolto e trascinato via.
E' quanto stava per accadere ieri sulla strada tra Zerfaliu e Solarussa, dove il passaggio a livello ha cessato di funzionare. Gli ignari passanti hanno continuato ad attraversare l'incrocio per ore, finché non sono intervenuti il vigile e il sindaco di Zerfaliu. Il traffico è stato bloccato a lungo, fino all'intervento degli operai delle Ferrovie. Dalla vicina stazione ferroviaria, a quanto pare, nessuno si era reso conto del guasto.


Zerfaliu - zona di Santa Vittoria5 settembre 2007 - Possibile esproprio per l'area di Santa Vittoria. Il comune di Zerfaliusi è posto l'obiettivo di realizzare edifici di edilizia popolare. Non disponendo di aree idonee, ha individuato nell'area di Santa Vittoria (zona C1 del P.U.C.) il terreno ideale per realizzare tale intervento, risultando inedificata o priva dei requisti per l'edificazione privata. La zona è nota in paese per la leggenda della chiesa sepolta sotto l'omonima collina.
Per evitare l'intervento coattivo del comune, i proprietari possono accordarsi con esso per cedere bonariamente gli immobili, entro quindici giorni dalla pubblicazione dell'avviso (30 agosto). Si deve però rilevare che, secondo quanto prevede la delibera della Giunta regionale 11/17 del 20 marzo 2007, il provvedimento di esproprio a fini di edilizia residenziale di zone C è subordinato ad un'intesa Comune-Regione e alla sussistenza di comprovate esigenze abitative.
pdf Scarica l'avviso pubblico del sindaco di Zerfaliu
pdf Scarica la delibera della giunta regionale (allegato alla delibera)



21 agosto 2007 - Randagismo. Con propria ordinanza, il sindaco di Zerfaliu ha stabilito il divieto di lasciare liberi i cani nelle strade e nelle aree pubbliche del centro abitato. La violazione è punita con la sanzione pecuniaria da 50 a 500 euro.

Nuraghe Santa Barbara di Villanova Truschedu15 agosto 2007 - Come sopravvivere a Ferragosto a casa propria. Capita soprattutto agli anziani di non poter godere della tradizionale gita fuori porta di metà agosto. Se si abita a Zerfaliu, si possono però trovare delle soluzioni alternative. La pineta comunale è frequentatissima dai zerfaliesi in questa occasione così come a Pasquetta. Un occasione di svago e di ritrovo con i compaesani. Da qui si possono fare passeggiate nelle campagne zerfaliesi, e ammirare i nuraghi della zona. Percorrendo la strada per Villanova Truschedu si arriva al nuraghe Santa Barbara, notevole esempio di nuraghe a tancato, in ottimo stato di conservazione. Poco più oltre il pittoresco santuario di San Gemiliano, con annesso villaggio dei novenari, nuraghe e olivastro millenario. Proseguendo nell'itinerario si può raggiungere il fiume Tirso e il paese di Villanova, o in alternativa dirigersi verso nord, fino alla valle de S'ungroni e all'imponente nuraghe 'e mesu.


telefono 15 agosto 2007 - Attivata a Zerfaliu l'ADSL Tiscali. Proprio oggi è stato attivato il servizio di connettività Internet. Tiscali sta proponendo iai Zerfaliesi un'offerta flat, che consente di navigare senza limiti pagando una somma fissa al mese, a partire da inizio agosto. La tecnologia ADSL garantisce una velocità di connessione nettamente superiore rispetto a quella tradizionale, rendendo più agevole la navigazione web e l'accesso ai contenuti multimediali. Nel frattempo la linea telefonica rimane libera, consentendo di effettuare e ricevere telefonate mentre si è collegati a Internet. Viene così azzerato il gap tecnologico con il capoluogo Oristano, che già da tempo dispone della connettività a banda larga.


La scuola materna parrocchiale di Zerfaliu (in servizio dal 1958)13 agosto 2007 - A Zerfaliu nasce il secondo asilo. Accogliendo la richiesta del comune di Zerfaliu, l'assessorato regionale alla pubblica istruzione ha espresso parere favorevole circa l'istituzione di un asilo comunale. Il piccolo paese (1183 abitanti a novembre 2006) disporrà così di ben due strutture per l'infanzia. La scuola materna comunale si va ad affiancare a quella parrocchiale, che da quasi cinquant'anni offre il proprio servizio ai zerfaliesi, con il lavoro delle suore oblate del Sacro Cuore.
pdf Scarica il documento (PDF, sito della Regione Sardegna)



Ingresso di don Antonio Muscas a Zerfaliu06 agosto 2007 - L'ingresso del nuovo parroco don Antonio Muscas. "Non voi avete scelto me, ma sono io che ho scelto voi. Andate, annunciate il mio vangelo". Esordisce con questa citazione di un noto passo evangelico il nuovo parroco don Antonio Muscas, ricordando la sua missione pastorale. Il suo nuovo incarico viene da lui definito come un onore, ma soprattutto come "un'assunzione di corresponsabilità ecclesiale all'interno di un nuovo progetto pastorale diocesano concepito dal nuovo arcivescovo". Il neoparroco annuncia poi di voler al più presto incontrare tutti i parrocchiani in un'assemblea generale, con la partecipazione di tutta la comunità. Tre gli obbiettivi principali: formazione, vita liturgica e sacramentale, comunione e corresponsabilità ecclesiale da parte di tutti i battezzati.

pdf Scarica l'articolo completo, pubblicato su L'Arborense (n. 29 del 9 settembre 2007)
Scarica il primo del numero del giornalino parrocchiale di Zerfaliu
Immagini dell'ingresso di don Antonio
Tutti i videofilmati dell'ingresso di don Antonio



Don Antonio Muscas28 luglio 2007 - don Antonio Muscas nuovo parroco di Zerfaliu. L'annuncio è stato dato al termine della messa di oggi, dall'amministratore uscente don Gianni Pinna. Cambia dunque dopo soli cinque mesi la guida pastorale di Zerfaliu. Dopo la morte improvvisa di don Virgilio Zancudi, l'incarico era stato affidato al vicino parroco di Solarussa don Gianni, che è stato coadiuvato da don Giancarlo Caria e don Ignazio Serra, rispettivamente parroci di Ollastra e Siamaggiore.
Il nuovo parroco di Zerfaliu farà l'ingresso in parrocchia lunedì 6 agosto, in occasione della festa patronale, quando alla presenza del vicario generale mons. Umberto Lai verrà letta la bolla arcivescovile di nomina.

Scheda biografica di don Antonio Muscas e recapiti


Il palazzo comunale di Zerfaliu03 luglio 2007 - L'Amministrazione comunale deplora i recenti atti vandalici. Con una lettera inviata a tutti i cittadini, il Comune di Zerfaliu chiede la collaborazione dei genitori per porre fine ai numerosi atti vandalici, che ultimamente hanno interessato il paese. Particolarmente colpite le strutture pubbliche, come i cartelli stradali, la cabina telefonica, la cabina dell'autobus e l'illuminazione pubblica. Viene inoltre segnalato lo stato di degrado di alcune zone, come la piazza Trasfigurazione, periodicamente deturpata da cocci di vetro ed altri rifiuti.


26 giugno 2007 - Disinfestazione. Nella notte tra giovedì 28 e venerdì 29, a partire dalle ore 02.00, verrà effettuato un intervento di disinfestazione dell'abitato contro gli insetti. Si raccomanda di tenere chiuse porte e finestre durante la disinfestazione, di non lasciare panni stesi all'aperto, né piccoli animali da compagnia, di non mangiare ortaggi e frutta per due giorni dall'intervento e lavarli con cura, e di usare ogni cautela ed evitare il contatto con i prodotti usati durante la disinfestazione.


08 giugno 2007 - L'ufficiale sanitario avvisa i nati nel 1991 e nel 1992 di presentarsi accompagnati dai genitori, lunedì alle 09:30 presso l'ambulatorio comunale, per le vaccinazioni.


Evoluzione demografica di Zerfaliu nel 200607 giugno 2007 - Ultimi dati ISTAT: Zerfaliu cresce. E' di 8 abitanti l'aumento demografico del Comune di Zerfaliu nel periodo gennaio-novembre 2006, stando agli ultimi dati pubblicati dall'ISTAT. Viene così raggiunta la quota dei 1184 abitanti. Dopo un calo nei primi tre mesi dell'anno, che aveva portato Zerfaliu a 1167 residenti, il trend è divenuto positivo, specie nel trimestre aprile giugno 2006, quando la popolazione è aumentata di 20 abitanti.
Decisivo il saldo migratorio, con gli immigrati che superano di 7 unità gli emigrati (28 contro 21). Risulta comunque lievemente positivo il saldo naturale (+1). Sono ben 10 i nuovi nati, sufficienti a compensare gli 11 decessi.
Crescono leggermente anche i paesi del circondario: Simaxis (+13), Solarussa (+7), Ollastra (+4) e Villanova Truschedu (+2). Male invece Paulilatino, che perde 13 abitanti. Si mantiene stabile il capoluogo Oristano, con appena un residente in più.


Il pubblico assiste all'esibizione dei cori27 maggio 2007 - Grande successo del concerto pro Carlo Marongiu.
Rimedio. Tante le persone giunte in Basilica ad assistere al concerto di domenica sera. L'incasso è stato devoluto per l'acquisto di sintetizzatori vocali per Carlo Marongiu e gli altri malati di sla,una malattia degenerativa che paralizza l'intero corpo, ad eccezione degli occhi, unico strumento che rimane per comunicare. (per donazioni vedi www.diocesioristano.it).
Quattro i cori polifonici intervenuti. Ad aprire il concerto è stato il coro polifonico Santu Dominu di Zerfaliu, con quattro canti in limba. A seguire il coro Santu Atzei di Simaxis, il coro Santa Cecilia di Arborea, e il coro di casa, che ha congedato il pubblico con una processione cantante. Erano presenti l'arcivescovo di Oristano, mons. Ignazio Sanna, e il rettore del santuario, mons. Vicenzo Curreli.

Video coro polifonico di Zerfaliu
Video coro polifonico di Simaxis
Video coro polifonico di Arborea
Video coro polifonico del Rimedio



Santa messa per la proclamazione di Sant'Ignazio da Laconi patrono della provincia di Oristano11 maggio 2007- Sant'Ignazio da Laconi patrono della provincia di Oristano. Venerdì 11 maggio alle 17.30, con una solenne concelebrazione in cattedrale, il santo cappuccino è stato proclamato patrono della provincia arborense. Hanno presenziato i vescovi delle tre diocesi ricadenti nel territorio provinciale, quasi tutti i sindaci e i sacerdoti, nonché il presidente della provincia Pasquale Onida. L'afflusso di fedeli è andato oltre le più rosee aspettative, tanto che un'ora prima della celebrazione i posti a sedere erano già tutti occupati.
Dopo la celebrazione, nel convento dei cappuccini è stata inaugurata e benedetta una lapide commemorativa, e intitolata una sala al santo del Sarcidano, ove è stato allestito un piccolo museo in suo onore.
E' la prima volta in assoluto che una provincia italiana sceglie un santo protettore. Il dato curioso è che il paese di Laconi,Le tre diocesi ricadenti nel territorio della provincia di Oristano patria del santo più venerato dai sardi, è entrato a far parte della provincia di Oristano soltanto 2 anni fa, dopo la ridefinizione dell'assetto provinciale sardo. In tale occasione la provincia di Eleonora si è estesa anche verso nord, con l'acquisizione di Bosa e della Planargia. Sono così ben 4 le cattedrali della provincia: Bosa (diocesi di Alghero-Bosa), Oristano (Arcidiocesi di Oristano), Ales e Terralba (diocesi di Ales-Terralba). L'arcidiocesi arborense la fa comunque da padrone, con i due terzi del territorio e della popolazione provinciale. Bosa-Alghero e Ales-Terralba dispongono rispettivamente del 22% e del 14% del territorio. Quest'ultima ha però una densità nettamente superiore alle altre (75 ab/kmq). Non ricade invece nel territorio provinciale la diocesi di Nuoro, la quale confina a nordest con la diocesi di Oristano.



Pasqua 20078 aprile 2007 - Santa Pasqua. Si è rinnovata anche quest'anno la solenne messa pasquale. Le due tradizionali processioni de s'incontru sono partite delle chiese del paese, della SS.ma Trasfigurazione e di San Giovanni. Davanti ad una folla di fedeli, il simulacro della Madonna ha incontrato la statua di Gesù Risorto. La processione ormai unita si è poi diretta verso la parrocchiale. La celebrazione quest'anno è stata officiata da un sacerdote francescano, di origine boliviana, padre Thomas.

Gallery


7 aprile 2007 - Sardegna Uno sul digitale terrestre. Un accordo stipulato fra l'emittente regionale e Telecom Italia Media, ha portato la tv sarda sulla piattaforma digitale. Dal tardo pomeriggio di ieri, uno dei duplicati dell'emittente musicale QOOB è stato sostituito da Sardegna Uno.
La versione digitale della rete, ora visibile anche a Zerfaliu sul canale 37 di Badde Urbara, ha una programmazione significativamente differente rispetto al gemello analogico. Sono infatti trasmessi in fascia serale i tradizionali programmi sulla Sardegna, prodotti dall'emittente, in luogo della ripetizione del segnale di 7gold.
La cattiva notizia è la cancellazione del canale sportivo la7sport, già preannunciata da tempo. Con tutta probabilità verrà sostituito da un'altra emittente.
Per commentare, vai sul forum


Clicca per ingrandire20 marzo 2007 - Zerfaliu sotto 20 cm di grandine. E' questo il risultato dell'eccezionale grandinata verificatasi oggi alle 16:30. L'ondata di maltempo, che ha colpito oggi l'isola, non ha risparmiato il paese, imbiancato come non accadeva da anni. Lo strato di grandine ha provocato non pochi problemi alla circolazione stradale, in un paese non più avvezzo ad eventi del genere. Si tratta del colpo di coda di un inverno, che mai come quest'anno aveva avuto temperature così miti. Le previsioni del tempo, rilasciate dal S.A.R., lasciano sperare in un miglioramento da giovedì.
Foto1
Foto2
Foto3
Per commentare la notizia, vai sul forum


17 marzo 2007 Le cresime si terranno in paese domenica 25 marzo alle ore 10.30. In vista dell'evento, don Giancarlo Caria terrà un incontro giovedì 22 alle 17.30.

Notizie aggiornate
Archivio notizie 2007
Prossimi appuntamenti

Copyright © 2007‐2017 Daniele Carrau
Nota: questo non è il sito istituzionale del Comune di Zerfaliu,
e neppure della Pro loco di Zerfaliu

ubuntu logo
Pagina caricata in 0.019 secondi
aggiornata il 05-01-2009 alle ore 14:37:25
Copyright © 2007-2017 Daniele Carrau
http://zerfaliu.altervista.org/archivionotizie2007.php