Zerfaliu

Cultura, tradizioni, sapori

mobile

Due Zerfaliesi tra le personalità di spicco
dei cappuccini sardi

stampa crea pdf invia il link
Il convento di Sant'Antonio di CagliariOrmai se ne è persa la memoria in paese, ma Zerfaliu ha dato i natali a due cappuccini che hanno svolto incarichi di rilievo a livello regionale. Padre Salvatore (1677–1746) è stato persino ministro provinciale, ovvero la guida della provincia cappuccina cagliaritana, dal 1736-1737. In precedenza era stato custode provinciale e poi definitore provinciale. Morì a Cagliari, nel convento di Sant'Antonio, il 9 gennaio 1746.
Padre Antonio Maria (1696–1764), predicatore come padre Salvatore, ha esercitato l'ufficio di definitore provinciale dal 1752 al 1759. Tuttavia, per dissensi con alcune disposizioni del padre provinciale, non accettate dal vice-re, fu esiliato dall’autorità sabauda. Morì in esilio.

Padre Salvatore da Zerfaliu, sacerdote predicatore (1677–1746)

Nasce a Zerfaliu nel 1677
Veste l’abito nel giugno del 1698 nella provincia dei frati cappuccini di Cagliari
Ricoprì gli uffici di:


Morì a Cagliari, nel convento di Sant’Antonio, il 9 gennaio 1746

Padre Antonio Maria da Zerfaliu, sacerdote predicatore (1696–1764)

Nasce a Zerfaliu nel 1696
Veste l’abito nel giugno del 1721 nella provincia dei frati cappuccini di Cagliari
Ricoprì gli uffici di: fu esiliato dall'autorità sabauda per contrasti su alcune disposizioni del Padre generale, non accettate dal vicere. Morì in esilio il 10 giugno 1764


Parroci di Zerfaliu
Storia di Zerfaliu
Copyright © 2007‐2017 Daniele Carrau
Nota: questo non è il sito istituzionale del Comune di Zerfaliu,
e neppure della Pro loco di Zerfaliu

ubuntu logo
Pagina caricata in 0.001 secondi
aggiornata il 26-02-2009 alle ore 13:21:04
Copyright © 2007-2017 Daniele Carrau
http://zerfaliu.altervista.org/cappuccinizerfaliu.php