Zerfaliu

Cultura, tradizioni, sapori

mobile

Comune di Zerfaliu - Relazione bilancio di Previsione 2007

stampa crea pdf invia il link
pdfVersione stampabile

È questo il primo bilancio di previsione predisposto dalla attuale amministrazione comunale che, sebbene abbia avuto il bisogno di approfondire e conoscere meglio i meccanismi della contabilità dell'Ente, è riuscita a redigere il documento contabile facendo coincidere le disponibilità finanziarie con gli indirizzi di programmazione. Sono note le difficoltà che l'Ente si trova annualmente ad affrontare per riuscire a far quadrare il Bilancio, dovute al costante aumento dei costi per la gestione dei servizi pubblici essenziali ed alla riduzione dei trasferimenti statali, che solo con un aumento dell'imposizione fiscale a carico della cittadinanza si potrebbero attenuare. Ma questa non è stata la linea politica seguita da questa amministrazione nella stesura del bilancio di previsione e ciò viene avvalorato dalla conferma di tutte le tariffe dei tributi comunali per il 2007 e dalla mancata applicazione dell'addizionale IRPEF per lo stesso anno. Come nella struttura del bilancio, si possono di seguito analizzare gli obiettivi programmatici inseriti nei diversi settori nei quali l'Ente esplica la propria attività.

Istruzione e Cultura

Vengono previsti interventi, anche strutturali, sugli edifici scolastici e sulla biblioteca tesi a migliorarne la funzionalità e fruibilità mettendo in sicurezza gli edifici e le aree di pertinenza. Infatti, come è noto, nel precedente anno sono state reperite risorse per circa 91.000,00 euro, destinate alla ristrutturazione ed abbellimento delle scuole elementari e medie, con lavori sia alla struttura esterna che ai giardini adiacenti. Per la biblioteca si procederà nel corso dell'anno al rifacimento della copertura, all'abbattimento delle barriere architettoniche (sia esterne che interne) ed alla manutenzione straordinaria delle facciate esterne. Si confermano gli ordinari contributi erogati alle scuole elementari, medie e materna operanti in paese. Per quest'ultima è stata riproposta la richiesta di istituzione di una sezione statale che dovrà operare nel caseggiato delle scuole elementari. Viene confermata l'erogazione di borse di studio per gli studenti meritevoli e il rimborso delle spese di viaggio, nonché il rimborso delle spese sostenute dalle famiglie per i sussidi didattici. Col contributo annuo della Regione Sardegna si prevede di incrementare la dotazione libraria e di supporti audiovisivi della biblioteca comunale, così come proseguirà la pubblicazione del giornalino periodico curato e distribuito gratuitamente a cura dell'amministrazione comunale. Si intende inoltre migliorare la fattiva collaborazione già in essere con le istituzioni scolastiche per la realizzazione di attività di aggregazione e socializzazione, quali laboratori e attività culturali, tra le diverse fasce di età.

Interventi sul Territorio e Tutela dell'Ambiente

Oltre agli ordinari interventi di manutenzione, di pulizia e disinfestazione dalle erbacce delle strade periferiche del paese, di realizzazione delle fasce parafuoco nel territorio comunale di "Ungroni", si porterà a compimento il progetto denominato "Sardegna Fatti Bella". Finanziato dalla Regione Sardegna (per la durata di dodici mesi e con l'impiego di due operai generici part-time 25 ore settimanali), prevede lavori di pulizia, eliminazione rifiuti ed abbellimento delle vie e piazze con la piantumazione di essenze arboree. Il completamento dei lavori di bitumatura delle strade interne comporta ora un nuovo impegno teso a regolarizzare la segnaletica, sia verticale che orizzontale, all'interno dell'abitato. Si procederà poi all'appalto dei lavori di ampliamento e manutenzione straordinaria della palestra comunale, che si intende intestare al compianto Porfìrio Perria, che tanto ha fatto per la promozione della pratica sportiva a Zerfaliu. Per gli altri impianti sportivi sono previsti interventi di manutenzione ordinaria delle strutture. La procedura espropriativa per l'esecuzione dei lavori per la realizzazione del P.I.P., attivata dall'Ente, non è stata ancora perfezionata per la mancata notifica per irreperibilità di una delle ditte proprietarie dei terreni. Si prevedono comunque tempi brevi per l'acquisizione delle aree e l'appalto dei lavori.

Iniziative Ricreative e Sportive

Le tre associazioni sportive operanti nel paese potranno contare anche per l'anno 2007 sul contributo ordinario a sostegno dell'attività svolta. Le stesse associazioni potranno usufruire, come solito, degli impianti sportivi comunali.. L'amministrazione inoltre valuterà la possibilità di finanziare altre eventuali manifestazioni a carattere sportivo che verranno attivate nel corso dell'anno. Si conferma il sostegno, non solo economico, in favore delle locali associazioni di volontariato per l'attuazione delle diverse attività programmate nel 2007. E in avanzate fase di elaborazione il, programma della annuale Sagra degli Agrumi, organizzata dalla Pro Loco, alla quale il comune compartecipa sotto forma di contributo economico e di collaborazione. Come per il Falò in onore di Sant'Antonio Abate, svoltosi il 16 gennaio u.s, il Comune intende compartecipare alle altre iniziative programmate dalle associazioni di volontariato nel corso dell'anno 2007.

Iniziative Socio Assistenziali e a Favore dell'Occupazione

Importante novità in questo settore è costituita dall'approvazione del PLUS, che comporta un miglioramento dei servizi alla persona con conseguente economia di spesa nei principali servizi erogati alla popolazione, derivante dalla gestione associata tra i diversi comuni della provincia. Particolare attenzione verrà rivolta alle fasce di popolazione più deboli, con gli interventi di sostegno degli anziani, delle persone in disagiate condizioni economiche o in precarie condizioni di salute. Nel Centro di Aggregazione Sociale proseguiranno, secondo il consueto calendario, le diverse attività che hanno suscitato notevole interesse e partecipazione da parte della popolazione. Non verrà trascurata durante l'anno la possibilità di attivare un progetto in favore di persone in particolari situazioni di disagio economico e/o familiare, sotto forma di lavori socialmente utili, che dovrà sostituire il modesto contributo in danaro con una prestazione lavorativa, senza comunque escludere, in particolari casi, interventi di pura natura economica. . Le problematiche in proposito, che ne hanno impedito finora l'attivazione, riguardano le coperture assicurative da dare alle persone che verranno coinvolte nel progetto. In ordine agli interventi volti a favorire l'occupazione, proseguirà l'avviamento al lavoro dei disoccupati locali, tramite le chiamate dalla graduatoria recentemente stilata dal Centro dei Servizi per il Lavoro. A tale proposito è doveroso precisare che l'amministrazione ha preferito rinviare nel tempo la formazione della graduatoria in quanto le disposizioni regionali in vigore nel 2006 non consentivano la turnazione tra i disoccupati.
Pertanto, si è ritenuto di dover investire del problema il competente assessorato regionale che, modificando il precedente orientamento, ha reso possibile la turnazione con l'impiego di un maggior numero di disoccupati. Il periodo di assunzione è stato stabilito in due mesi con un minimo dì due unità lavorative per turno. Infine, grazie al notevole impegno del Sindaco e della Giunta, presenti quasi quotidianamente a riunioni operative con i rappresentanti della Regione, della Provincia e di altre amministrazioni comunali, sono state presentate una serie di richieste di finanziamento, in base alla progettazione integrata, di opere pubbliche inserite nei diversi bandi POR 2000/2006. Per rispettare le scadenze dei bandi di partecipazione sono state presentate le schede descrittive circa la fattibilità dei lavori ed i progetti preliminari di diverse opere, tra le quali risaltano la realizzazione di un parco fluviale lungo il Tirso, che dovrebbe dare impulso ad iniziative di carattere turistico e di valorizzazione delle risorse ambientali, archeologiche e storiche del territorio. In questa richiesta vengono compresi interventi di sistemazione esterna della Chiesa di San Giovanni (€. 100.000), di abbellimento della Pineta Comunale (€. 100.000), di acquisizione di un immobile da adibire a struttura ricettiva e museale (€. 400.000) e di realizzazione di un parco verde attrezzato (€. 500.000). Altre richieste di partecipazione a bando POR, in forma singola od associata con altri enti, hanno riguardato:
• la sistemazione di strade rurali, con un importo stimato in 200.000,00 euro.
• L'adeguamento del caseggiato scolastico delle Elementari per 225.000,00 euro.
• I percorsi turistici e di valorizzazione delle bellezze ambientali e dei prodotti tipici denominato Porte d'accesso al paesaggio nuragico, con Solarussa, Bauladu, Villanova Truschedu, il cui progetto giaceva in attesa di reperire una valida fonte di finanziamento.
• Interventi di riqualificazione del centro urbano, col progetto intercomunale denominato CIVIS, con previsione di spesa pari a 500.000 euro.
• Interventi di turismo sostenibile, denominati "Le vie della transumanza" gestito da Simaxis come ente capofila, nel quale vengono ricompresi interventi di valorizzazione della bassa valle del Tirso. In conclusione deve essere fatta una considerazione generale relativamente all'obiettivo che lo Stato e la Regione Sarda da anni perseguono per far si che gli Enti locali di piccole dimensioni si uniscano per gestire meglio e con minori costi i servizi e le funzioni di propria competenza. Già con la legge 142/90 era stato introdotto questo importante concetto, poi ripreso e rafforzato con le successive norme sulle autonomie locali (D. lgs. 267/2000 e L.R. n. 12/2005). Questo orientamento è stato ribadito, inoltre, dalla Regione Sarda quando ha attivato le procedure per la cosiddetta progettazione integrata, cui hanno fatto seguito i diversi bandi POR, consentendo ai comuni che presentano progetti a valenza intercomunale di accedere a sostanziosi finanziamenti. La gestione associata dei servizi, che Zerfaliu già in parte gestisce con altri comuni vicini (quali ad esempio il servizio di segreteria comunale, la raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani, i progetti intercomunali nel settore sociale), dovrà essere potenziata con la costituzione dell'Unione dei Comuni, passo ormai reso obbligatorio per poter attingere ai finanziamenti comunitari, statali e regionali previsti dalle diverse leggi di settore. A tale proposito si stanno da qualche tempo tenendo riunioni preparatorie e di prima intesa tra la nostra amministrazione comunale ed i rappresentanti dei Comuni di Siamaggiore, Solarussa, Villanova Truschedu, Simaxis, Ollastra per giungere alla costituzione dell'Unione. Un primo accordo di massima prevede che si dovrà prioritariamente dare corso alla gestione associata dei seguenti servizi:
• Polizia Municipale, Vigilanza del territorio e sulle Attività Commerciali.
• Sportello Unico delle Attività Produttive.
• Raccolta, trasporto e smaltimento RR. SS. UU.
• Pubblica Istruzione.
• Servizi Socio assistenziali.
• Manutenzione viabilità rurale.
P.S. A seguito dell'approvazione del Bilancio, la Giunta Regionale ha approvato la delibera con la quale stanzia, per i Comuni, una quota pari a 500.000.000 di € delle somme relativa all'Iva e Irpef non incassate negli anni precedenti. La Giunta Municipale sta, pertanto, valutando l'opportunità di destinare tali proventi alle famiglie, agli anziani e alle persone che vivono in disagiate condizioni economiche. Si ipotizza, tra l'altro, la riduzione dell'aliquota I.C.I. sulla prima casa, tributo che in molti ritengono ingiusto e vessatorio.

La Giunta Comunale
Copyright © 2007‐2017 Daniele Carrau
Nota: questo non è il sito istituzionale del Comune di Zerfaliu,
e neppure della Pro loco di Zerfaliu

ubuntu logo
Pagina caricata in 0.002 secondi
aggiornata il 04-01-2009 alle ore 15:53:14
Copyright © 2007-2017 Daniele Carrau
http://zerfaliu.altervista.org/relazionebilancioprevisione2007.php